RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI

IL SOVRA INDEBITAMENTO

La legge 3/12 introduce una importante novità per porre rimedio alle situazioni di piccole imprese e lavoratori autonomi relative a Sovraindebitamento non assoggettabili al fallimento ma anche di privati, mediante una procedura di volontaria giurisdizione. La procedura per le piccole imprese ed i lavoratori autonomi si chiama “accordo del debitore”.

 

Il debitore ( nei confronti di Banche, Inps, Equitalia etc...) non più in grado di far fronte a tutti i suoi debiti può proporre ai creditori un accordo di ristrutturazione dei debiti, anche finalizzato alla prosecuzione dell'attività di impresa. In particolare viene proposto un piano di ammortamento che può prevedere anche la possibilità di pagamento non integrale dei debiti, in modo da ottenere una cospicua riduzione delle somme dovute.

 

L'accordo non obbliga alla liquidazione dei beni del debitore, in quanto tale possibilità è prevista solamente se non vi è altro modo per far fronte al pagamento ed è comunque volontaria, essendo possibile in questo caso rinunciare alla procedura stessa. Il piano deve ottenere il consenso dei creditori che rappresentano il 60% dei crediti ed infine l'omologazione da parte del Tribunale.

 

Un ulteriore vantaggio per il debitore è dato dal fatto che il Giudice, cui viene presentato il piano per l'omologazione, può sospendere ed inibire ai creditori ogni tipo di azione esecutiva sui beni del debitore e la medesima sospensione è richiedibile allo stesso giudice dell'Esecuzione, qualora la procedura esecutiva sia già in corso. La procedura è applicabile anche al consumatore ( per i medesimi debiti nei confronti di banche, Equitalia, Inps etc..) e prende il nome di “piano del consumatore”. In questo caso però, il piano non è soggetto al consenso dei creditori ma solamente al controllo da parte del Tribunale ed in tal modo viene reso efficace nei confronti di tutti i creditori. .

RIFERIMENTI NORMATIVI

Legge 27 gennaio 2012, n. 3 entrata in vigore il 19.12.2012, e successive modifiche ex D.L. 18 ottobre 2012 n.179, convertito dalla legge 17 dicembre 2012, n 221, modifiche entrate in vigore dal 18.01.2013.

Legge fallimentare  art. 182 bis (ex D. Lgs. 12 settembre 2007, n. 169).

NETWORK DI PROFESSIONISTI, AVVOCATI, COMMERCIALISTI E RAGIONIERI

 

PER INFORMAZIONI CONTATTARE info@ristrutturazionedeidebiti.com

Powered by LIVELLOUNO